EDILIZIA POPOLARE

Emergenza casa a Palermo, arrivano i fondi

di

PALERMO. Sai che novità, mormoreranno stamane i più spiritosi negli uffici comunali pensando all’«ideona» del Viminale a emergenza sgomberi romana ancora calda, questi sette milioni pronti (per davvero, il fondo è individuato) in città per ristrutturazioni di mattone confiscato.

Il governo dice sì e finanzia un bel pezzo di emergenza abitativa del Comune. Eppure le novità ci sono, eccome; la notizia è carnosa e capace di far sperare decine di famiglie senzacasa, a guardare i numeri.

Quarantacinque gli appartamenti per i quali Palazzo delle Aquile aveva sollecitato e ha ottenuto il sostegno, suddivisi in venti complessi edilizi, alcuni tolti nella loro interezza e in via definitiva a cosche e prestanome. Andranno a «incrementare il patrimonio di edilizia residenziale pubblica» del Comune. Case popolari 2.0, insomma, in complessi talora anche prestigiosi quanto a topografia e struttura. Diciamo sette milioni sebbene la nota del ministero delle Infrastrutture fornisca la minuta dettagliata.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X