NEL PALERMITANO

Il concerto in piazza finisce a coltellate: polemica a Carini sui "neomelodici"

di

CARINI. Musica e sangue, violenza e orrore. Sabato notte da incubo per Carini, dove un ragazzo 28 anni ha rischiato seriamente di lasciarci la pelle quando a pochi passi si stava festeggiando e cantando in allegria al ritmo delle canzoni neomelodiche in un fiume di gente accalcata al palco per acclamare i propri beniamini che intonavano ritmi tipicamente napoletani.

Cosa abbia scatenato la follia ancora non è dato sapersi e su questo stanno cercando di fare ancora chiarezza i carabinieri: sta di fatto che proprio nelle vicinanze di piazza Duomo, dove era stato allestito il palco per il concerto, in due si sono affrontati e per l'appunto il più giovane è stato accoltellato rischiando di morire. Un fendente lo ha colpito in pieno petto ma alla fine se l'è cavata «soltanto» con quindici giorni di prognosi. Per l'aggressore P.S., un pregiudicato carinese di 50 anni di professione autista, è scattata una denuncia con l'accusa di «lesioni aggravate personali».

Tutto si è consumato sabato notte, nel cuore del centro storico, quando a pochi passi si stava svolgendo il concerto neomelodico.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X