PALERMO

Troppi piccioni negli ospedali, a Villa Sofia e al Cervello arrivano i falchi

PALERMO. Per combattere i piccioni presenti, che a poco a poco si sono trasformati in una vera e propria piaga, a Villa Sofia e al "Cervello" arrivano i falchi. Si tratta di una delle ultime decisioni prese dal manager degli ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello Gervasio Venuti prima del suo trasferimento all'Asp di Agrigento, avvenuta nei giorni scorsi.

E così da settembre, e per sei mesi, ci sarà il "bird control". I falchi saranno quelli di una ditta specializzata con sede a Giardinello, che per 25 mila euro più Iva metterà a disposizione tre falconieri che dovranno garantire 72 interventi giornalieri per dodici giorni al mese. Attenzione, però: i falchi, ovviamente addestrati nel migliore dei modi, non avranno il compito di sopprimere piccioni e colombacci, ma solo di spaventarli e farli così allontanare dai luoghi dell'ospedale.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X