IL BLITZ

Eroina a fiumi a Palermo, asse tra mafia e ‘ndrangheta

di

PALERMO. Asse della droga tra Palermo e la Calabria. Un’alleanza tra mafia e ’Ndrangheta, la strada più battuta per far arrivare quintali di polvere bianca e arricchire le cosche. Una circostanza emersa in diverse indagini, confermata questa volta da un blitz messo a segno dai carabinieri della compagnia di San Lorenzo.

I militari coordinati dal capitano Andrea Senes hanno sequestrato in un’operazione tra via Regione Siciliana e Pioppo due chili di eroina e 4 di marijuana. La polvere bianca era purissima e doveva essere ancora tagliata, al dettaglio avrebbe fruttato circa 250 mila euro. In arresto sono finiti due calabresi che avrebbero trasportato la droga fino in città, Rosario Glicora di 51 anni e Giovanni Brancatisano, 29 anni, entrambi residenti in provincia di Reggio Calabria.

I due sono stati fermati nella zona di via Perpignano, nei pressi della circonvallazione, ed i militari hanno controllato a colpo sicuro la loro vettura, una Renault Clio. I loro sospetti erano fondati, dato che dopo i primi accertamenti sono saltati fuori due etti di eroina. Ma era solo l’inizio.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook