Igudesman & Joo in Sicilia: in scena a Palermo il lato surreale della musica classica

PALERMO. Il lato surreale, scanzonato, ironico ed esibizionista della classica. Ovvero, il violinista russo Aleksey Igudesman e il pianista anglo-coreano Hyung-Ki Joo, in arte Igudesman & Joo, i cui video su YouTube hanno raggiunto 35 milioni di views. Saranno loro, al debutto in Sicilia, i protagonisti del prossimo appuntamento del festival internazionale di Palermo Classica: domani alle 21.30 nel cortile della Galleria D’Arte Moderna, il duo pescherà dal suo repertorio per proporre un “incubo musicale” ovvero un “Big Nightmare Music” accompagnati dalla Palermo Classica Symphony Orchestra diretta da Joachim Jousse. Si parte, dunque, dalla classica per mettere insieme un recital dissacrante: Aleksey Igudesman e Hyung-ki Joo sono due musicisti solidamente classici, assolutamente virtuosi, che hanno conquistato fama mondiale con i loro unici e divertenti show teatrali, una combinazione tra commedia, musica e cultura popolare, a metà tra Monty Python e i Fratelli Marx.

Aleksey e Hyung-ki si sono sconosciuti all’età di 12 anni alla titolata Yehudi Menuhin School in Inghilterra e, sin d’allora, sono rimasti grandi amici e partner artistici. Nel 2004, seguendo le orme di luminari come Victor Borge e Dudley Moore, hanno creato il loro primo show innovativo, “A Little Nightmare Music”. Da allora si sono esibiti come duo, e solisti, con orchestre sinfoniche e da camera nei più grandi palchi e festival al mondo.

Tanti grandi nomi della musica classica come Emanuel Ax, Joshua Bell, Janine Jansen, Gidon Kremer, Mischa Maisky, Viktoria Mullova, e Julian Rachlin hanno partecipato ai loro show, così come le famose New York Philharmonic e la Chicago Symphony Orchestra hanno condiviso il palco con il duo per il loro spettacolo “BIG Nightmare Music.

Si può far ridere suonando Rachmaninov e Beethoven? “sì, si può – assicurano nelle loro interviste - Uno di noi suona riproducendo le mosse di karate, si lascia risucchiare l’archetto da un aspirapolvere, magari presentandosi al pubblico in mutande. Mettiamo insieme tre elementi: musica, commedia e teatro. Suoniamo per un pubblico di ogni età, razza, sesso e specie”. E precisano: “I capolavori dei grandi compositori sono importanti, meritano tutto il rispetto. Ma noi non ridiamo della musica, piuttosto insieme alla musica”.

Individualmente, Aleksey Igudesman ha lavorato con musicisti del calibro del compositore hollywoodiano Hans Zimmer e il vincitore di diversi Grammy Awards, Bobby McFerrin. Hyung-ki Joo ha lavorato con il famoso compositore, vincitore di un Academy Award, Vangelis ed è stato scelto da Billy Joel per ri-arrangiare e registrare i suoi classici in un nuovo CD, che successivamente ha raggiunto la #1 nella classifica americana Billboard Chart.

Igudesman & Joo hanno partecipato a diverse pellicole compreso il loro “Mockumentary”, “Everything You Always Wanted to Know About Classical Music”.

Nel capodanno 2011, al Vienna Konzerthaus, con l’aiuto di 100 violinisti provenienti da tutto il mondo, hanno segnato il record mondiale per la più grande “Dancing Violinista”. Il record mondiale è stato ideato e realizzato da duo con l’aiuto dell’ UNICEF.

Per il cartellone principale di Palermo Classica nel chiostro della Galleria d'Arte Moderna, domenica arriva il concerto più atteso: sarà infatti la serata del recital di Valentina Lisitsa che ha scelto di proporre musiche di Bach, Beethoven, Chopin, Mussorgsky (biglietti: 25/15 euro). Il 9 la grande pianista ucraina ritornerà alla GAM per unirsi alla Palermo Classica Symphony Orchestra diretta da Arman Tigranyan, e affrontare il “Piano Concerto No. 1 in B-flat minor, Op. 23 II parte” di Tchaikovsky e la “Symphony No. 1 in C minor, Op. 68” di Brahms. (biglietti: 29/19 euro).

IL PROGRAMMA

5 agosto, ore 21.30 | Chiostro Galleria d'Arte Moderna
Big Nightmare Music

Igudesman & Joo
Palermo Classica Symphony Orchestra
Joachim Jousse, direttore

6 agosto, ore 21.30 | Chiostro Galleria d'Arte Moderna
Piano recital
Musiche di:
J.S. Bach, L.V. Beethoven, F. Chopin, M. Mussorgsky

Valentina Lisitsa, piano

9 agosto, ore 21.30 | Chiostro Galleria d'Arte Moderna
P.I. Tchaikovsky, Piano Concerto No. 1 in B-flat minor, Op. 23
J. Brahms, Symphony No. 1 in C minor, Op. 68

Valentina Lisitsa, piano
Arman Tigranyan, direttore
Palermo Classica Symphony Orchestra

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X