LA SENTENZA

Agente rimane ferito al "Renzo Barbera", a risarcirlo sarà il Palermo

PALERMO. Le ferite riportate dal poliziotto durante i tafferugli tra tifosi dell’Atalanta e del Palermo risalgono a ben 13 anni fa. Adesso non solo dovrà essere risarcito (con oltre 12 mila euro), ma a pagare dovrà essere proprio l’Unione sportiva Città di Palermo, in quanto società che gestisce lo stadio Barbera del capoluogo, e non il ministero dell’Interno. E' questa una sentenza che come scrive in esclusiva il Giornale di Sicilia oggi in edicola, in un articolo di Sandra Figliuolo, farà discutere.

L. S., 41 anni, che oggi vive e lavora fuori dalla Sicilia, il 5 dicembre del 2004 era un agente scelto in servizio di ordine pubblico per la partita tra Palermo ed Atalanta. Al poliziotto era stato assegnato il compito di vigilare sulla “gabbia” dei tifosi ospiti. Ma qualcosa non è andato per il verso giusto, e il poliziotto è rimasto ferito.

 

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X