BRANCACCIO

A Palermo sabotati mezzi per la raccolta dei rifiuti

Palermo, Cronaca
Foto archivio

PALERMO. Stamattina a Palermo sono state manomesse le centraline di quattro mini compattatori nell'autoparco di Brancaccio. I mezzi erano stati consegnati dalla ditta che effettua la manutenzione per entrare in servizio nel pomeriggio. In uno dei mezzi è stato ritrovato anche un coltello probabilmente usato per l'atto di sabotaggio.

Nei giorni scorsi ci sono stati rallentamenti sulla raccolta dei rifiuti proprio in alcune piccole vie del centro storico per la mancanza di questa tipologia di mezzi che oltre tutto da oggi avrebbero dovuto effettuare il recupero garantendo il normale servizio.

Proprio due giorni fa il presidente della Rap, la società che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo siciliano, aveva chiesto e ottenuto un intervento straordinario da parte della ditta manutentrice per assicurare nel minor tempo possibile la funzionalità del massimo numero dei mezzi per superare le criticità generatesi.

"Quanto accaduto è un fatto gravissimo di sabotaggio consapevole stante l'importanza che questi mezzi assumono per le loro caratteristiche nella raccolta dei rifiuti all'interno del centro storico per lo svuotamento dei cassonetti da 1100 litri - dicono il sindaco Leoluca Orlando e il presidente della Rap Roberto Dolce -. Atti di questa portata vanno condannati e tendono non solo a danneggiare l'azienda e i suoi lavoratori ma anche la città e i cittadini deturpandone e compromettendone la vivibilità".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X