VIA D'AMELIO 25 ANNI FA

Palermo, un migliaio di persone alla fiaccolata per Borsellino

PALERMO. Sessanta sigle - tra associazioni, movimenti e partiti - e quattordici Comuni siciliani hanno aderito alla fiaccolata che è partita a Palermo dalla Statua della Libertà per giungere in via D'Amelio, luogo della strade del 19 luglio 1992 dove rimasero uccisi il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della scorta, dove verrà deposto un tricolore e intonato l'inno nazionale.

Un migliaio i partecipanti, secondo la stima degli organizzatori. L'iniziativa è del "Forum XIX Luglio", cartello che raggruppa associazioni e movimenti, e di "Comunità '92", che unisce le varie anime della destra siciliana e che ha ideato nel '96 questa manifestazione, giunta alla ventunesima edizione.

"'Tutto per la Patria' - dicono gli organizzatori - è il messaggio scelto per ricordare la totale adesione di Borsellino ai valori nazionali e all'etica del dono, senza se e senza ma, verso la propria la patria e il proprio popolo". "Alla luce delle recenti svolte sull'indagini dell'omicidio di Enzo Fragalà (avvocato e parlamentare di Alleanza nazionale ucciso a Palermo nel 2010), che hanno chiamato in causa la mafia, alla fiaccolata è stato esposto uno striscione in sua memoria", spiegano gli organizzatori.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X