PALERMO

Violenza sessuale su una quindicenne, bidello indagato e sospeso per un anno

di

PALERMO. L’ha chiusa in uno sgabuzzino e l’ha baciata vicino la bocca dopo un abbraccio non voluto. E’ indagato per violenza sessuale un bidello di Palermo che è stato sospeso dal servizio di collaboratore scolastico in qualsiasi istituto per un anno.

Il provvedimento, chiesto dalla Procura, è stato accolto dal gip Nicola Aiello. L’episodio è avvenuto in una scuola secondaria di Palermo a febbraio 2017. A denunciare l’accaduto è stata la dirigente scolastica che ha avvertito i carabinieri, dopo avere appreso il racconto della ragazza di quindici anni.

Secondo la vittima, il bidello avrebbe approfittato del fatto che fosse fuori dalla classe per chiederle di seguirla nella sgabuzzino dove era custodito un tablet della scuola che doveva consegnarle. Con questa scusa, il collaboratore scolastico avrebbe fatto avvicinare la ragazza allo stanzino e l’avrebbe trascinata dentro prendendola per un braccio. Poi ha chiuso la porta che, non avendo maniglie interne, poteva essere aperta solo da lui con le chiavi. A quel punto le avrebbe chiesto se poteva abbracciarla e, nonostante il suo rifiuto, l’avrebbe fatto baciandola poi vicino le labbra.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X