L'analisi del voto di Forello: "La rielezione di Orlando è una sconfitta per i palermitani" - Video

PALERMO. «Ho visto degli articoli di giornale che dicono che il sindaco di Palermo è il 'papà di Palermo'. A parte il fatto che sarebbe giusto chiamarlo nonno, è stato considerato piuttosto un viceré e io, da palermitano, in questa rielezione vedo una sconfitta dei cittadini palermitani, perché vedo il germe che ha impedito alla cittadinanza di fare un salto di qualità, una sorta di delega in bianco, una concezione che più che da cittadini è da sudditi». Lo ha detto il candidato pentastellato Ugo Forello, commentando dal comitato elettorale il risultato delle amministrative.

«Speravo che i tempi fossero maturi per rialzare la testa - ha aggiunto - invece questo quinto mandato del sindaco uscente, il secondo consecutivo, vista la frastagliata maggioranza che avrà in consiglio, sarà probabilmente il preludio per i 5 anni più brutti. Abbiamo un uomo solo al comando, con un sistema verticistico che non farà aumentare l’attivismo e la crescita culturale dei cittadini che noi invece auspichiamo. A quanto pare - ha concluso Forello - avrò l’onore di aprire questa consiliatura, saremo dentro il consiglio per aprire le stanze del potere, lo faremo per i palermitani».

"Mi aspettavo dei risultati che ci ponessero almeno al 20%. Se penso però ai veleni che hanno accompagnato il nostro percorso, i nostri sono stati dei risultati di tutto rispetto sia per la mia persona che per il movimento 5stelle. Significa che il movimento ha scelto la persona giusta dimostrando la capacità di stare sul territorio. Abbiamo fatto diverse segnalazioni alla Digos durante tutta la giornata del voto per irregolarità e attività illecite denunciate anche da esponenti di altri partiti davanti a molte sezioni - aggiunge Forello - ma la Digos ci ha risposto che avendo solo sei macchine poteva fare un controllo incompleto».

immagini di Marco Gullà

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X