Rinnovo del contratto, protestano 3 mila regionali - Video

PALERMO. Circa tremila regionali, secondo gli organizzatori, hanno partecipato all'assemblea convocata da tutte le sigle sindacali, davanti alla Presidenza della Regione. Il sit-in di protesta è stato indetto dai sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil, da Cobas-Codir, Sadirs, Ugl, Dirsi e Siad.

Dal 2005 i dipendenti regionali sono senza rinnovo del contratto di lavoro e "da 17 anni - accusano i sindacati - non si fa nulla sul riassetto del personale". "Chiediamo di riclassificare il personale in modo differente rispetto al passato", affermano i sindacati.

I manifestanti avevano bloccato la strada davanti a Palazzo d'Orleans, poi grazie all'intervento di mediazione della Digos è stata sgomberata in attesa che dal Palazzo qualcuno riceva una delegazione sindacale. Interessati alla vertenza sono 15 mila dipendenti della Regione, 1.400 dirigenti, 2 mila lavoratori delle società partecipate e 500 degli enti collegati.

Dopo la protesta una riunione a Palazzo d’Orleans tra il gabinetto della Presidenza e una delegazione sindacali dei regionali. Il governo Crocetta ha stabilito che incontrerà i sindacati dei dipendenti il 15 giugno per ascoltare formalmente le richieste del personale.

L’incontro concordato per la prossima settimana permetterà al governo di acquisire le richieste e formulare la direttiva da portare in giunta per consentire all’Aran di convocare i sindacati e aprire la trattativa. Annullata la riunione all’Aran prevista per il 13 giugno alla quale i sindacati aveva annunciato di non partecipare proprio perché il governo non aveva fornito alcuna direttiva.

immagini di Marco Gullà

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X