IL CASO

Pollina, bruciati pedalò e canoe a un giovane imprenditore

intimidazione, Pollina, Palermo, Cronaca
Finale di Pollina

POLLINA. Tre pedalò e due canoe di un giovane operatore turistico sono stati incendiati e distrutti in un terreno confinante con la spiaggia di Torre Conca a Finale di Pollina, vicino a Cefalù. Il giovane aveva acquistato l'attrezzatura in vista della stagione balneare e della riapertura, il prossimo 8 giugno, del Resort del gruppo Aeroviaggi.

«In un momento in cui il paese tenta a fatica di uscire dalla morsa della crisi, qualcuno punta a metodi intimidatori che scoraggiano lo sviluppo e la crescita del nostro territorio», ha detto il sindaco di Pollina, Magda Culotta. " L’amministrazione comunale e il gruppo di maggioranza del consiglio comunale hanno incoraggiato l’imprenditore vittima dell’intimidazione a «proseguire nella sua attività che avrebbe, tra l’altro, dato lavoro ad altri giovani come lui".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X