Allarme per pacco in auto: il proprietario guardava video su Isis

PALERMO. Un allarme bomba è scattato questa mattina in via Cavour all’altezza della Banca d’Italia. E’ stato segnalato un pacco sospetto all’interno di una Fiat Uno. Il tratto di strada tra via Roma e via Ruggero Settimo è stata chiusa al traffico dalla polizia municipale  per permettere ai carabinieri di effettuare le verifiche. I militari sul posto hanno escluso che ci fosse un pericolo e non è stato necessario l’intervento degli artificieri.

L'auto è stata sequestrata. Il veicolo era parcheggiato nei pressi della sede della Banca d'Italia. Il proprietario, rintracciato dagli inquirenti grazie alle testimonianze di abitanti della zona che lo conoscevano, stava guardando su un tablet alcuni filmati che inneggiavano all'Isis. I carabinieri l'hanno portato in caserma per interrogarlo. Secondo i primi accertamenti il pacco, che è stato sequestrato, non conteneva nulla di pericoloso.

Nelle ultime due settimane sono scattati in città diversi allarmi bomba. L’ultimo era scattato in via Maqueda nella zona pedonale, dove nei pressi di un palazzo è stato trovato un raccoglitore di ufficio sospetto. In quell'occasione i negozi della zona erano stati evacuati e la zona transennata. Intervenuti anche gli artificieri, che hanno fatto brillare il pacco sospetto.

Ancora, altri tre allarmi bomba in un solo giorno. Il primo caso in piazza Ignazio Florio dove era stato segnalato un pacco sospetto; un secondo al Convitto nazionale Giovanni Falcone dietro la Cattedrale; infine, un altro in via Ludovico Ariosto, dove era stata segnalata la presenza di uno zainetto abbandonato all'angolo con via Lo Jacono.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X