A Palermo si gioca la Partita della Vita, in 10 mila invadono gli spalti del Barbera: le foto

PALERMO. Diecimila spettatori al Renzo Barbera di Palermo per la Partita della Vita, un mix di sport, spettacolo e solidarietà che alla fine ha sancito un solo vincitore: la Faip, la Federazione delle Associazioni Italiane dei Paratetraplegici, alla quale andrà l’intero incasso della serata.

Sì perché, i veri vincitori dell’evento, promosso dall’Azienda Ospedali Riuniti Villa Sofia - Cervello, capofila del progetto regionale sulle Mielolesioni, sono proprio loro, i soggetti con lesioni al midollo spinale, presenti con una folta delegazione ieri al Barbera.

“Ieri sera – sottolinea Antonio Iacono responsabile del Trauma Center di Villa Sofia e del Progetto sulle mielolesioni – si sono spenti i riflettori sulla Partita della Vita, ma domani i riflettori si devono accendere di più su questi soggetti che chiedono a gran voce una maggiore attenzione sia per i percorsi assistenziali che per la tutela dei loro diritti di ogni giorno. In Sicilia c’è ancora molto da fare, ma con questo progetto, stiamo tracciando una strada”.

Il Presidente della Fai, Vincenzo Falabella ha ricevuto alla fine dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando il primo premio della Partita della Vita, chiudendo così una serata, presentata da Roberto Oddo e Nadia La Malfa, ricca di momenti significativi, con l’attore palermitano Lando Buzzanca, fresco di cittadinanza onoraria, a portare il suo saluto e il suo sostegno alla cause dei medullolesi, con gli attori Ninetto Davoli, Raimondo Todaro, Fabrizio Rocca e Franco Oppini testimoni di sport e solidarietà, con i tanti artisti palermitani che si sono esibiti nell’intervallo fra una partita e l’altra, davanti ad un pubblico composto da molte famiglie e da molti ragazzi e bambini.

Il calcio di inizio è stato dato dal sindaco Orlando e dal deputato regionale e capogruppo del Pd all’Ars, Alice Anselmo con le quattro squadre, il Football Club Antimafia, la Selezione regionale Polizia Municipale, la Nazionale Attori e la Nazionale Medici, che hanno dato vita a match molto combattuti, ma che alla fine hanno decretato un solo vincitore simbolico, appunto la Faip, premiando però l’impegno di tutti i giocatori scesi in campo.

La Nazionale Attori, comunque, dopo aver pareggiato, 1-1, con la Nazionale Medici, ha sconfitto 2-0 la Selezione regionale Polizia Municipale nel match conclusivo, mentre in precedenza Football Club Antimafia e Selezione regionale Polizia Municipale avevano pareggiato, 0-0, e il Football Club Antimafia aveva superato la Nazionale Medici,1-0. Ma la cronaca ieri sera aveva assolutamente un valore relativo, di fronte ad un solo, vero, vincitore.

© Riproduzione riservata