IL BILANCIO

Incidenti, in quattro mesi 14 morti nel Palermitano: nel 2016 erano stati due

di
Tre vittime negli ultimi quattro giorni. Ma lo scorso anno il numero delle vittime aumentò da maggio in poi

PALERMO. Per far capire il dramma delle strade a Palermo e provincia in questi primi 4 mesi del 2017, basta un "semplice" dato. Nello stesso periodo dello scorso anno i morti per incidenti stradale nel Palermitano erano stati due. Ora siamo arrivati a 14.

Il primo a perdere la vita nel capoluogo siciliano lo scorso anno fu Alessandro Bellante, 23 anni, rimasto ucciso nello scontro contro un'auto in via Dei Fiori. Era il 25 aprile del 2016. Una storia tra l'altro, quella di Bellante, che dopo un anno ha ancora tante risposte da fornire.

Fatto sta che nel 2017 c'è stato un aumento spaventoso delle vittime nella provincia Palermitana. C'è da dire, però, che nel 2016 il "boom" fu da maggio in poi, e che l'anno si chiuse comunque con un numero altissimo di morti: 24 solo nel capoluogo, 39 tra Palermo e provincia.

Prima di Giulia Mazzola, Calogero Amico e Giuseppe Gambino, le ultime tre vittime della strada in questi tremendi quattro giorni di aprile, tra marzo e aprile a perdere la vita sulle strade provinciali erano stati  Salvo Nazzarini, 53 anni, di Carini, un uomo molto conosciuto, uno che ha passato gran parte della sua vita nella politica, tanto da diventare vice sindaco della sua città e Francesca Lombardo, dello Zen,  37 anni, una collaboratrice domestica, madre di tre figli, morta nel reparto di rianimazione dell’ospedale Villa Sofia, dove era stata trasportata domenica pomeriggio dopo un terribile incidente stradale, intorno alle 13, tra via Sampolo e via Saverio Scrofani. La donna stava viaggiando con il marito, 46 anni, quando il loro mezzo, un scooter Sh 300, si è scontrato con un’auto.

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X