TRASPORTI

Tram e anello ferroviario a Palermo, il governo sblocca i primi fondi

di
anello ferroviario, tram, Palermo, Economia

PALERMO. Cinquanta milioni per almeno due delle nuove linee del tram e per la chiusura dell’anello ferroviario «con servizio metropolitano». Lo dice il governo: subito e sul serio. Ce n’è pure per la realizzazione delle «finiture» tecnologiche del «nodo Rfi».

Leggi passante ferroviario, in particolare l’ultima tranche che vale complessivamente un’altra cinquantina di milioni dell’appalto Sis delle Ferrovie dello Stato. Quegli stessi milioni, cambiando discorso ma non troppo, ai quali si aggrappano i 175 operai in odore di licenziamento in vista della conclusione del passante, ormai a più dell’80% di completamento. Per quanto riguarda il tram i numeri primi sono 1 e 3, riferiti alle tratte o parte di esse che saranno iniziate con marchio prioritario. Salvo colpi di scena, quelle priorità corrispondono come da tabella di marcia ben in vista sul sito del Comune, alla tratta Sud-Nord - quella che dalla stazione (attraverso via Libertà...?) - si spinge fino alle borgate marinare di Mondello e Sferracavallo, e l’altra che lungo poco più di otto chilometri collegherà lo svincolo fra corso Catalafini e viale Regione Siciliana con la stazione Orléans (Università) attraverso via Ernesto Basile.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Palermo: i più cliccati