Bologna, Calcio, Palermo, SERIE A, Palermo, Qui Palermo
0-0 AL BARBERA

Solo un pari col Bologna in 10,
il Palermo più vicino alla serie B

di

PALERMO. Il Palermo da oggi è praticamente in serie B. Verdetto che sarà ratificato nelle prossime giornate. Rosanero che pareggiano al Barbera 0-0 contro un Bologna in dieci dal 25’ per ingiusta espulsione di Pulgar, la formazione di Bortoluzzi ha cercato in qualche modo di trovare un vantaggio che per quello che si è visto in campo non avrebbe meritato; in virtù della clamorosa vittoria dell’Empoli a Firenze la retrocessione è ormai virtualmente certificata, visto che i punti di distacco dai toscani sono dieci a sei gare dalla fine.

Giusto così, il Palermo non è una squadra, il Palermo è stato costruito male. Giusto così perché giocatori come Sallai, Balogh, Trajkvoski non farebbero bene nemmeno nel campionato cadetto. Giusto così perché se il Palermo non batte un Bologna in inferiorità numerica e in infradito, non merita di rimanere in serie A. Giusto così.

La cronaca: Bortoluzzi si affida al 4-3-3 per la sua prima in A, in avanti Nestorovski supportato da Balogh e Trajkovski, nel Bologna tridente con Verdi, Petkovic e Di Francesco. Pochissimi spettatori allo stadio, un Barbera abbandonato. Ritmi bassi, le due squadre si studiano. Ritmi da amichevole, il Palermo ha le solite difficoltà ad azzeccare tre passaggi consecutivi. Il primo tiro lo scaglia al 18’ Bruno Henrique, palla di poco a lato. Al 19’ bella palla di Di Francesco per Verdi che su uscita a vuoto di Fulignati mette clamorosamente a lato. Al 25’ episodio importante, rosso a Pulgar. Al 31’ però Di Francesco sfiora il gol, scappa tutto solo e tira addosso a Fulignati, il Palermo si salva. I rosa, seppur in superiorità numerica, non riescono ad impensierire Mirante, Bologna che in contropiede invece gioca bene. Bortoluzzi mette dentro Lo Faso al posto di un inesistente Balogh. Primo tempo tra noia e sbadigli.

Ripresa, il Bologna cerca di attaccare anche con l’uomo in meno, regna ancora la noia. 55’ Jajalo da posizione centrale riesce a non inquadrare la porta.  Taider invece con una grande botta sfiora il gran gol, felsinei superiori ai rosa. L’unico che gioca a calcio è Di Francesco, poi il nulla, anche se Lo Faso ha comunque buone intenzioni. Bortoluzzi mette dentro anche Sallai e Diamanti, cercando di cambiare registro alla sua squadra. Al minuto 81’ clamorosa occasione per il Palermo, Lo Faso scarta Mirante e mette in mezzo per Diamanti che a porta vuota cicca la palla. Ancora più clamoroso l’errore sotto porta di Sallai che tutto solo a porta libera riesce ad alzare sopra la traversa. Finisce 0-0, fischi ovviamente per una squadra che è decisamente inferiore a tutti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Palermo: i più cliccati