PALERMO

"Evasione fiscale e guadagni in nero", sequestro per due gestori di sale giochi

di

PALERMO. Due persone che amministravano una società che gestiva sale giochi non avrebbero dichiarato i redditi derivanti dagli utili prodotti dalla loro impresa a Palermo.

Gli uomini del nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza hanno sequestrato beni del valore complessivo di 456 mila euro ad uno dei soci. Il provvedimento è stato emesso dal gip, su richiesta della Procura della Repubblica, che ha disposto il sequestro, ai fini dell’eventuale confisca, per i reati di evasione dell’Iva e delle imposte dirette.

Il sequestro eseguito dalle Fiamme gialle ha riguardato beni immobili, mobili, disponibilità finanziarie e quote societarie, che servono per garantire allo Stato l’incasso delle imposte dovute.

Secondo la ricostruzione dei militari i due soci non avendo dichiarato i redditi hanno ottenuto consistenti vantaggi fiscali. Questi inoltre avrebbero abbattuto il guadagno da dichiarare al Fisco e corrisposto meno imposte di quelle dovute. Per questo i soci sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Palermo per omessa ed infedele dichiarazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X