TRADIZIONE E TENSIONI

"Vampe" di San Giuseppe a Palermo. Sassi contro la polizia, spenti almeno 30 roghi - Video

di
Palermo, Cronaca

PALERMO. La festa di San Giuseppe a Palermo si continua a “celebrare” con le tradizionali vampe. I vigili del fuoco nelle ultime 24 ore hanno spento almeno trenta cataste di legna e rifiuti vari. Ma ad ostacolare il lavoro dei pompieri sono state bande di ragazzini che nei quartieri più popolari hanno lanciato pietre alle forze dell’ordine (ecco il video di quel che è successo alla Guadagna).

I quartieri più “caldi” sono stati quello della Kalsa, via Messina Marine, Guadagna e via Re Federico. In queste zone si sono creati veri e propri fronti di guerra, dove da una parte c’erano giovani che lanciavano sassi e dall’altra polizia e vigili del fuoco che tentavano di raggiungere i fuochi per spegnerli.

Le fiamme sono state appiccate anche in via Colonna Rotta, in via Mosca, piazza del Carmine, via Mongitore e a Brancaccio.  Quest’anno il Comune di Palermo ha tentato di “prevenire” la tradizione delle vampe grazie al lavoro della Rap. Gli operai hanno raccolto in giro per la città diverse cataste di legno che potenzialmente potevano essere bruciate.

Questo però non ha impedito che come ogni anno si realizzassero falò che secondo il Comando provinciale dei vigili del fuoco sono: “Roghi di legna che vengono appiccati in centro città tra palazzi abitati e per questo sono molto pericolosi e devono essere spenti il più velocemente possibile”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Palermo: i più cliccati