guariti, oncoematologia pediatrica, squadra di calcio, Palermo, Cronaca
Ospedale Civico
LA STORIA

Leucemia, a Palermo e Catania una squadra di piccoli pazienti

PALERMO. Una squadra di calcio di adolescenti siciliani in "stop terapia" e guariti da leucemie e linfomi. In campo scenderanno ragazzi tra i 14 e i 25 anni delle unità operative di Oncoematologia pediatrica dell'Azienda Ospedaliera Civico di Palermo e del Policlinico di Catania, coordinati da uno staff congiunto delle associazioni Aslti “Liberi di Crescere” e Lega Ibiscus.

Il primo appuntamento "agonistico" delle squadra "OPS, abbiamo fatto gol", sarà a Milano il 22 aprile, nel primo torneo italiano di calcio a 7 che vedrà sui campi le squadre di adolescenti in rappresentanza di 18 associazioni italiane delle Oncoematologie pediatriche. In Lombardia arriveranno ragazzi da tutta Italia che hanno scelto di raccontare, attraverso lo sport, il loro percorso di lotta contro leucemie e tumori infantili.

Il torneo e' organizzato da FC Internazionale Milano, Csi, Coni, Siamo(Società scientifiche italiane Insieme per gli Adolescenti con Malattie Onco-ematologiche) e Fiagop (Federazione Italiana delle Associazioni Genitori in Oncologia Pediatrica), quest’ultima impegnata da Nord a Sud, attraverso il costante contributo dei genitori dei pazienti oncologici, nel portare avanti le esigenze e le istanze dei reparti che curano le patologie oncologiche di bambini e adolescenti.

"Abbiamo raccolto con entusiasmo questa nuova sfida - sottolinea il presidente di Aslti, Giuseppe Lentini - i nostri ragazzi hanno accettato di testimoniare la loro storia aderendo a un progetto sportivo che gli consentirà di condividere valori importanti come solidarietà e coraggio con adolescenti di altre città italiane".

Il torneo prevede la partecipazione di 12 squadre, composte da un massimo di 12 giocatori (di entrambi i sessi) tra i quali sono ammessi 2 membri dello staff medico: Aviano/Udine/Trieste, Bari, Bologna, Genova, Milano, Modena, Monza, Napoli, Padova, Palermo/Catania, Pisa/Firenze, Roma.

La squadra siciliana, allenata da un operatore di Aslti “ Liberi di Crescere”, Giuseppe Furfari e da un rappresentante di Ibiscus, Francesco Fazio - e' composta da 12 giocatori, 6 provengono da Palermo e dalla provincia, e altri 6 da Catania, tra questi ultimi in squadra ci sarà anche un medico.

Il primo allenamento di gruppo che coinvolge entrambe le associazioni si svolgerà a Palermo, domani  dalle 16 alle 18, in via Galileo Galilei 50, nel campo della scuola di calcio "Santo Ernesto", intitolato a Giulio Mazzola, un ex paziente dell'Oncoematologia pediatrica dell'Ospedale Civico.

"Siamo pronti per iniziare gli allenamenti - afferma Paola Traina, volontaria Aslti e rappresentante Fiagop che accompagnerà la squadra a Milano - c'è molta curiosità tra i ragazzi e voglia di partecipare a un torneo che è un'iniziativa unica e mai sperimentata prima".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Palermo: i più cliccati