L’Esercito riapre Palazzo Sclafani, sarà visitabile la biblioteca e una mostra di foto - Video

PALERMO. Da oggi a giovedì il comando militare Esercito “Sicilia” riapre le porte di “Palazzo Sclafani”, promuovendo una serie di iniziative culturali.

Il percorso, che si snoda tra le sale e i chiostri dell’antico edificio medievale, parte dalla visita alla Biblioteca Militare di Presidio, che custodisce più di 17000 opere – tra cui diversi volumi rari – e che da adesso in poi sarà fruibile al pubblico.

Sotto il portico cinquecentesco allestita una mostra di piante officinali utilizzate nel Medioevo, curata dall’Orto Botanico del dipartimento di scienze dell’Università cittadina. La visita si chiude nella zona degli scavi archeologi che, per l’occasione, ospita una mostra fotografica sulla prima guerra mondiale attraverso contributi d’immagine tratti dalla collezione privata dell’architetto palermitano Giuseppe Castrovinci.

L’iniziativa, voluta dal generale di divisione Alessandro Veltri, comandante militare Esercito “Sicilia” (nell’intervista), in collaborazione con il  Fondo Ambiente Italiano – Sezione di Palermo, è stata inaugurata oggi con una breve cerimonia, durante la quale si è proceduto alla firma della Convenzione con la Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali per l’inclusione del patrimonio librario militare nel più ampio bacino in cui afferiscono le risorse di tutte le biblioteche di Palermo.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X