ERA DI PALERMO

Termini, operaio di 63 anni cade da un montacarichi e muore

TERMINI IMERESE. Incidente mortale sul lavoro a Termini Imerese. Un operaio, G.G., 63 anni, originario di Palermo, è morto nella zona industriale nella fabbrica della Tecno Costruzioni, in contrada Cannemasche.

L'operaio si trovava sopra un montacarichi per saldare una grondaia, quando, per cause ancora da accertare, è precipitato nel vuoto, sbattendo violentemente la testa. Indaga la polizia.

Intanto, rimangono ancora a disposizione dell’autorità giudiziaria le salme dei palermitani Giuseppe Romeo, di 52 anni, e Vincenzo Miraglia, di 33 anni, morti ieri a Mazara del Vallo per il crollo di un traliccio telefonico che è crollato loro addosso mentre, imbracati, stavano facendo lavori di manutenzione. La salma di Romeo, che è morto sul colpo e che era il titolare della ditta "Romeotel», si trova all’obitorio del cimitero di Mazara del Vallo, mentre quella di Miraglia è al Civico di Palermo dove è deceduto dopo esservi stato trasferito in gravi condizioni a bordo dell’elisoccorso.  Le indagini sono condotte dal commissariato con il coordinamento della Procura di Marsala. Intanto, con una nota diffusa oggi, il presidente del consiglio comunale di Mazara del Vallo, Vito Gancitano, nell’esprimere cordoglio, a nome di tutti i componenti del consesso civico, ai familiari dei due tecnici specializzati: «Non posso che richiamare l’attenzione di tutti al tema della sicurezza sul lavoro. Sono troppi e spesso fatali gli incidenti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X