Cantone: "Le imprese confiscate non siano aggravio per lo stato ma occasione di lavoro"

"Ci sono imprese confiscate che non ha senso tenere in vita. Altre invece vanno messe in condizioni di rientrare nel mercato. Le imprese mafiose non devono essere aggravio per lo Stato ma occasione anche di lavoro e quindi occorrono amministratori bravi".

Lo ha detto il presidente dell'Anac, Raffaele Cantone, a margine del convegno «Contro le mafie: a che punto siamo?» in corso nell’aula magna di Giurisprudenza dell’università di Palermo. "Ben venga quando vengono affidate a cooperative che producono lavoro. L'accordo tra Anac e Università serve anche a fare in modo che nella formazione di amministratori di imprese ci sia anche la parte che riguarda i nostri commissariamenti".

© Riproduzione riservata

Correlati