PALERMO

Raid nello studio del legale di Ciancimino: sparito pc

PALERMO. L'avvocato di Massimo Ciancimino, Roberto D'Agostino, ha denunciato alla polizia che questa mattina ignoti sono entrati nel suo studio di Palermo e hanno rubato il pc in cui il legale teneva gli atti del processo sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia in cui il suo assistito è imputato e testimone.

Solo il computer di D'Agostino, peraltro di modesto valore economico, è stato portato via. Domani Ciancimino potrebbe partecipare all'udienza del processo trattativa: sarebbe la prima volta dopo l'arresto seguito al passaggio in giudicato della sentenza di condanna per detenzione di esplosivo.

Dopo il verdetto, il superteste è finito in manette per scontare oltre alla condanna per l'esplosivo, quella per riciclaggio che gli era stata sospesa per l'indulto. Indulto ora revocato. Ciancimino è detenuto nell'istituto di pena Pagliarelli insieme ai carcerati sottoposti a protezione, un regime di tutela che impedisce la vita sociale a chi ha commesso particolari reati e rischierebbe rappresaglie.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook