IL CASO

Piano Battaglia, sciatori e operatori turistici bloccati da collaudi e burocrazia

di
neve palermo, Palermo, Cronaca
Piano Battaglia

PALERMO. La burocrazia non è certo amica degli appassionati di sci e degli operatori turistici madoniti. Anche questo finesettimana è passata invano e si rinvia di giorno in giorno l’apertura della nuova seggiovia e del rinnovato skilift a Piano Battaglia. Eppure i due impianti della Mufara sono da oltre un mese pronti per funzionare e a ridare ossigeno all’economia della zona dopo dieci anni di piste chiuse.

Ieri è saltata anche la prevista conferenza stampa a Palazzo Comitini da parte di Leoluca Orlando (Città metropolitana) che avrebbe dovuto annunciare la fine del tormentato percorso e quindi il via alla stagione sciistica a Piano Battaglia.

Ci sarà da attendere almeno un’altra settimana se non sorgeranno altre lungaggini. Fortunatamente l’innevamento è copioso e per i neofiti funziona da due settimane il tapis roulant del campo scuola Marmotta.

 

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI PALERMO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X