A PALERMO

Villa Di Napoli diventa un teatro: lezioni per aspiranti attori

PALERMO. Al via il laboratorio teatrale, nell’ambito del progetto “Memorie Sceniche”, che quest’estate trasformerà Villa Di Napoli a Palermo in un palcoscenico all’aperto.

Sono stati selezionati fino ad oggi 12 aspiranti attori che a luglio saranno i protagonisti di uno spettacolo che si terrà all’interno dello storico giardino del monumento del quartiere Cuba-Calatafimi.

Le lezioni di recitazione sono già partite e si tengono nei locali della PyKart in via Niccolò Paganini 4 e 6, il martedì dalle 17 alle 20.

Le selezioni però, sono ancora aperte fino al 31 gennaio.

E così chi vuole cimentarsi in questa avventura, può inviare la propria candidatura all’indirizzo di posta elettronica eventi@memoriesceniche.it.

A condurre il laboratorio teatrale gratuito è l’artista Santi Cicardo.“Il progetto è gratuito ed è aperto ai ragazzi dai 15 ai 18 anni.

L’obiettivo è quello di avviarci piano piano all’arte del teatro e cercare di mettere un mattoncino al recupero e alla bellezza di Villa Di Napoli.

Ho già qualche idea sul tema dello spettacolo, sicuramente riguarderà – spiega Santi Cicardo - l’ambiente e la storia araba del monumento. Il progetto inoltre, ha l’ambizione di avvicinare i giovani all’arte dell’attore, così da dare un aiuto a chi domani vorrà abbracciare questo lavoro sempre più difficile ma sempre affascinante”.
Prosegue dunque, il progetto “Memorie Sceniche” che ha lo scopo di riqualificare il giardino di Villa Di Napoli. A occuparsi del piano di riqualificazione della storica area verde, sono le associazioni, Cerism, People Help the People ed E.D.F Kronos Onlus in collaborazione con l’Università degli Studi di Palermo e la Soprintendenza ai Beni culturali.

Il progetto “Memorie Sceniche”, cofinanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale a valere sulla misura “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici”, nasce per recuperare spazi pubblici non fruibili con la volontà di generare aree di aggregazione, di formazione, di informazione e di cultura.Il progetto ha già in parte restituito alla città Villa Di Napoli.

La scorsa estate infatti, proprio all’interno del giardino si sono svolti degli appuntamenti culturali e dei concerti. Ma non solo. Grazie all’aiuto di alcuni studenti palermitani e stranieri è stato creato un orto didattico e una piccola area relax con tanto di arredi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X