Percorsi lavorativi e sociali, misure contro la povertà a Palermo

PALERMO. Comunità e piccoli spazi di accoglienza, centri diurni e soprattutto una rete di servizi che possa attivare percorsi di inserimento sociale e lavorativo dei senza fissa dimora. Sono queste le azioni che saranno attivate nell'ambito dell'Avviso 4 del Fead, il bando pubblicato dal ministero delle Politiche sociali, che stanzia 2,8 milioni di euro per l'area metropolitana di Palermo nell'ambito delle attività di contrasto alla povertà estrema e marginalità adulta.

Le misure che saranno attivate in città sono state decise dal Tavolo povertà, riunitosi stamattina nella sede delle Attività sociali del Comune. All'incontro erano presenti l'assessore alla Cittadinanza sociale Agnese Ciulla, funzionari comunali e i rappresentati di associazioni ed enti che si occupano di senza dimora e famiglie in emergenza abitativa.

L'Avviso 4 scade il 15 febbraio, entro tale data quindi il Comune presenterà la propria proposta di finanziamento che riguarderà i servizi da attuare in città per i senzatetto.

© Riproduzione riservata