IL PRESIDENTE ROSANERO

Zamparini ammette: "Stagione segnata
Ma la colpa non è di Corini"

PALERMO. Maurizio Zamparini rompe il silenzio è come sempre lo fa ad una radio napoletana, radio Kiss Kiss. Il patron rosanero analizza il momento rosanero soffermandosi su Eugenio Corini.

"E’ importante il supporto della squadra, ma adesso ci vogliono le dimostrazioni sul campo in risposta alle parole. La vedo molto male quest’anno, a prescindere dell’allenatore. Ballardini dopo 3 domeniche è voluto andar via lui, De Zerbi fa 8 sconfitte di fila e perde in Coppa Italia; per un presidente non è semplice prendere decisioni e aumentare i costi della gestione, non sempre si fanno scelte razionali e si cerca di cambiare la situazione in tutti i modi”.

Zamparini vede una stagione ormai segnata: "Difficile mettere a galla una barca naufragata, ha preso un iceberg: Corini non c’entra, è tutta la stagione che è così. Sia in squadra che in conduzione ci sono delle difficoltà. Al Wolfsburg mi ha detto un amico che l’anno prima si sono salvati per poco e l’anno dopo con la stessa rosa ma con un allenatore diverso hanno vinto lo scudetto, vediamo cosa succede a Palermo”.

Si parla anche di mercato: "Nestorovski non è sul mercato, Hiljemark vuole andar via, se troviamo la squadra si può fare. Tre-quattro italiane più Premier e una squadra ucraina e russa sono interessate al giocatore. Non ho ricevuto però nessun’offerta concreta”. Infine solita dichiarazione sulla possibilità di retrocedere: "L’anno scorso ho ammirato la retrocessione del Verona, i loro tifosi li hanno applauditi fino all’ultimo, quindi meritano la risalita. Si può pure retrocedere e poi risalire”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook