SOVRINTENDENZA

Tombe e corredi funerari dell'età del Rame, a Mondello riaffiora la storia di Palermo

di
Scoperti durante i lavori per nuove linee elettriche in viale Venere

PALERMO. Dal sottosuolo continuano ad emergere sorprese che inseriscono tasselli nuovi alla storia di Palermo. In viale Venere, a Mondello, scoperte due tombe preistoriche. Le maestranze di Terna Rete Italia, durante i lavori per nuove linee elettriche, hanno notato degli scorci di cultura.

E così la Soprintendenza ai Beni culturali, che segue tutti i lavori relativi ai nuovi impianti nel sottosuolo, ha iniziato ad allargare lo scavo per far emergere i «pezzi di storia». Rinvenute tombe di età preistorica che costituiscono un importante dato sulla conoscenza dell’insediamento umano in città.

L’archeologo Stefano Vassallo: «Si può già ipotizzare che si tratti di tombe dell'età del Rame: piccole celle o stanzette sotterranee, scavate nella roccia e accessibili dalla superficie attraverso un pozzetto verticale».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X