DAI LETTORI

Sacchetti e bottiglie sull'asfalto, un angolo di degrado in via Cirrincione a Palermo

Pubblichiamo gli sms e le e-mail inviati a Ditelo a Rgs (in onda da martedì a sabato su Tgs e Rgs, vedi la pagina dei programmi TV) e alla pagina del Giornale di Sicilia su Facebook. Il numero accanto ai titoli indica le segnalazioni pervenute.

RIFIUTI/1288

  • Michele Lo Re da viale Michelangelo
    In viale Michelangelo 1 ci sono troppa spazzatura e mobili per terra. È una vergogna, ma la Rap non fa niente per pulire in questa zona.

 

  • Sms firmato da piazza Giovanni Paolo II
    Il tratto di strada tra piazza Papa Giovanni Paolo II e l'Ospedale di Villa Sofia, si trova in uno stato di abbandono a causa della scarsa manutenzione da parte dei settori preposti, sia per quanto riguarda il verde, che per quanto riguarda la pulizia dei marciapiedi.

 

  • Piero Cascino da via Cirrincione
    Evviva i palermitani: c’è un contenitore del vetro vuoto e loro lasciano i sacchetti con le bottiglie a terra. Però, vogliono la città pulita, bisognerebbe veramente fare pulizia. Questa è via Cirrincione, vicina a via D'Amelio e poco distante dallo stadio «Barbera», dove gioca il Palermo che è in serie A. Ai palermitani (magari l'80 %), che sono orgogliosi di esserci, io non darei neanche l'interreggionale. Si fa presto a dare la colpa al sindaco o ai politici, ma ribadisco che la colpa è di questo 80% di palermitani che sporca.

TRAFFICO/482

  • Paolo Polizzotto da viale Regione Siciliana
    Dovevo accompagnare mio figlio ad assistere a una partita di basket al Cus e ho deciso di andare a piedi e utilizzare il sottopassaggio all'altezza del Lido di viale Regione Siciliana. Ciò che ho trovato è veramente raccapricciante: nonostante fossero le 11, era tutto al buio, ma questo non mi ha impedito di vedere la montagna di spazzatura che invade tutto il sottopassaggio. Mio figlio di 11 anni avrebbe preferito rinunciare alla partita pur di non passare da quel brutto posto. Desidero invitare il sindaco a fare un giro di queste importanti strutture per rendersi conto dello stato di abbandono in cui versano questi luoghi tanto utili ed essenziali per un cittadino (non è possibile attraversa la corsia centrale di via Regione Siciliana).

COMMERCIO/83

  • Sms firmato da piazzetta Bagnasco
    Ore mezzanotte e 19 di domenica scorsa, 6 marzo. Vedo 500 persone in piazzetta Bagnasco che parlano, ridono, disturbano. Uno dei locali espone orario di vendita al pubblico sino alle 3. Chi ha deciso che sino alle 3 di notte si possono rompere le scatole ad almeno sessanta famiglie che pagano Ici, Imu, Tasi per non potere dormire o riposare a loro piacimento nelle loro case di proprietà. Siamo stufi, siamo stanchi: vogliamo la pace che abbiamo perduto.

Segnalate alla pagina Facebook di Ditelo a Rgs, su Twitter @diteloargs o via mail a ditelo@gds.it. Per scrivere al sito: web@gds.it.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X