PALERMO

Via Maqueda, scippa moglie di un carabiniere: inseguito e fermato

di
Il tunisino, un pregiudicato di 27 anni, è stato bloccato e arrestato dalla polizia

PALERMO. Scippa con violenza il cellulare dalle mani di una donna, moglie di un carabiniere in via Maqueda e viene arrestato dopo una rocambolesca fuga. Si tratta di un pluripregiudicato tunisino di 27 anni, Ahmed Essid. La donna rapinata ha iniziato ad urlare ed ha attirato l’attenzione dei “Falchi” della squadra mobile di passaggio in zona.

Gli agenti hanno immediatamente intimato l’ “Alt” al malfattore, che alla loro vista, desistendo dall’azione criminosa si è dato a precipitosa fuga. Gli agenti hanno iniziato un rocambolesco inseguimento a piedi, per circa 2 che, lungo le vie del centro storico, che è culminato in cortile Di Bella. Qui l’uomo è stato raggiunto e bloccato, ma ha opposto resistenza ai poliziotti e ne ha colpito uno con un pugno. Il malvivente è stato ammanettato e condotto presso gli uffici della questura.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X