PALERMO

Mazze e bottiglie di vetro, ancora risse nelle zone della movida: un arresto

di
Cinque ragazzi sono stati aggrediti nella zona dei Candelai da una banda
carabinieri, MOVIDA, rissa, Palermo, Cronaca
Marco Terenna, nella sua abitazione è stata anche trovata droga
PALERMO. Cinque ragazzi sono stati aggrediti  questa notte nella zona di via dei Candelai a Palermo da una banda di coetanei  armati di mazze di legno e casco da motociclista e bottiglie di birra. Le vittime hanno chiamato il 112 per denunciare l’accaduto, intanto gli aggressori sono fuggiti via a bordo di una Fiat 500 bianca nuovo modello.
Una gazzella ha cominciato a pattugliare la zona e ha intercettato in via Donizetti le vittime che hanno fornito  la descrizione degli aggressori. I ragazzi sono stati accompagnati al pronto soccorso dell’ospedale Ingrassia e sono stati medicati.
Nel frattempo un’altra pattuglia ha intercettato in piazza Sant’Onofrio la Fiat 500 bianca con a bordo quattro ragazzi che corrispondevano alla descrizione fisica e nell’abbigliamento indossato, a quella fornita dai ragazzi aggrediti.
Il conducente dell’autovettura Marco Terenna, di 26 anni, aveva addosso i 1.855euro in contanti. I carabinieri, successivamente, hanno perquisito l’abitazione di Terenna e hanno trovato  75 grammi di marijuana e materiale vario per il confezionamento. Le vittime, in caserma, hanno riconosciuto i loro aggressori e hanno sporto denuncia. Marco Terenna è stato arrestato e condotto in carcere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X