buche, marciapiedi, rifiuti, traffico, trasporti, Palermo, Voci dalla città
DAI LETTORI

Centro storico di Palermo, passano i giorni ma non i rifiuti: il caso delle vie Bari e Napoli

Pubblichiamo gli sms e le e-mail inviati a Ditelo a Rgs (in onda da martedì a sabato su Tgs e Rgs, vedi la pagina dei programmi TV) e alla pagina del Giornale di Sicilia su Facebook. Il numero accanto ai titoli indica le segnalazioni pervenute

RIFIUTI/1231

  • Sms firmato da piazza Bottego
    Lo spazzamento delle vie Bari e Napoli non avviene con regolarità. Nella foto si vede sempre in che condizioni è piazza V. Bottego.

 

  • Bartolo Romano da via Colonnello Missori
    Vorrei segnalarvi l'inciviltà delle persone che hanno trasformato via Colonnello Missori e via Pasquale Matera in una toilette per cani. È una vergogna vedere i marciapiedi pieni di escrementi di cane. Nessuno si degna di avere il sacchetto e la paletta per pulire. La cosa che mi fa rabbia e che devo portare in braccio i miei figli per evitare di fargli calpestare gli escrementi dei cani, ma a volte di quanto ce ne sono è difficile non calpestarli.
  • Simone Surdo da piazza dello Spasimo
    Bello quando le richieste vengono prese in considerazione… Qui siamo in piazza dello Spasimo.

TRAFFICO/448

  • Silvia Fontana da viale Regione siciliana
    Vorrei segnalare un eterno semaforo: quello della laterale di viale Regione siciliana che interseca la rotonda di via Leonardo da Vinci, andando in direzione di Trapani. Con cronometro in mano, resta verde per soli 30 secondi, mentre l'altro semaforo che dà il via al traffico di via Leonardo da Vinci dura 2' 36''.

 

  • Massimo Vella da viale Lazio
    Il quadrilatero Lazio-Piemonte-Paternò-Sciuti soffoca nello smog. L'assessore Catania, tanto attento al centro storico, quali provvedimenti intende adottare per le la salute dei cittadini che vivono nelle zone residenziali?

BUCHE E MARCIAPIEDI/306

  • Luciano Ingraldo da via Leonardo da Vinci
    Non vi è un marciapiede degno di questo nome, almeno nelle zone periferiche e residenziali. Dove abito io, in via Leonardo da Vinci a valle di piazza Einstein, è preferibile camminare sull'asfalto, a bordo della strada, piuttosto che su uno dei marciapiedi dissestati. E quando la Rap li ha rattoppati, il rattoppo è stato pure peggiore di quello che era. Ma perché non sistemarli? Non converrebbe di più al Comune, invece di pagare contenziosi con pedoni che si rompono letteralmente le ossa? Non si può andare avanti così. Si aspetta il morto per provvedere e vorrei non avere esagerato.

 

TRASPORTI/122

  • Giuseppe Li Calsi
    Da quando è stato inaugurato il tram sono diventato un utente assiduo della linea 1, Roccella-Stazione Centrale. Ho apprezzato e continuo ad apprezzare l'utilità del nuovo sistema. Sono pienamente consapevole che la fase di start-up comporta che il servizio non sia ottimale, ma devo osservare che ormai a quasi un mese dell'avvio non è più tollerabile lo stato di sporcizia in cui versano le vetture, fermate ed immondizia lungo la linea ferrata. Ritengo che la pulizia dei mezzi sia uno degli obblighi dell'azienda nei confronti di noi utenti che in modo diligente paghiamo il biglietto e ne apprezziamo il servizio. Ritengo infine che ogni ulteriore scusa di non aver ancora il servizio di pulizia non è più giustificabile.
    Di tram scriviamo a pagina 23 del Giornale di Sicilia in edicola

Segnalate alla pagina Facebook di Ditelo a Rgs, su Twitter @diteloargs o via mail a ditelo@gds.it. Per scrivere al sito: web@gds.it.

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Palermo: i più cliccati