DAI LETTORI

La bonifica a metà di via Messina Montagne e in via Cirrincione aiuole come discariche

Palermo, Voci dalla città
Le sterpaglie abbandonate in via Cirrincione

RIFIUTI/1227

  • Maurizio da via Andrea Cirrincione
    Siamo in via Andrea Cirrincione, zona fiera, sul marciapiede ormai c'è di tutto: abbiamo amianto nei sacchetti, ramaglie che coprono tutto il marciapiede, aiuole di erbacce e spazzatura. Abbiamo un buon assortimento e i residenti sono stanchi di tutto questo.
  • Gioacchino Di Liberti da via Massimo D’Azeglio
    La campana per il vetro che si trova all’incrocio tra via D’Azeglio e via Scrofani è sempre circondata da rifiuti di ogni genere, inoltre pur abitando nella zona del «porta a porta» da 3 anni perché nn ho diritto ad alcuna riduzione della Tari?

 

BUCHE E MARCIAPIEDI/305

  • Filippo Gambino da via Valverde
    Abito in Via Valverde. Da diversi mesi, dato che con la creazione dell'isola pedonale in piazza San Domenico, tutti i veicoli sono costretti a transitare dalla Via Valverde, il basolato della strada sta sprofondando. Ci siamo rivolti ai vigili urbani e hanno dichiarato che non è di loro competenza, abbiamo comunicato con la Rap, ma ancora nessuno ha provveduto alla riparazione. Intanto il buco si allarga con il rischio che se si esce di sera una persona rischia di rompersi le gambe.

 

DISERBO/184

  • Giuseppe da via Messina Montagne
    La Reset diserba al 50% la via Messina Montagne, lasciando i cumuli in strada, creando disagi e pericoli alle automobili e ai ciclomotori che la percorrono, senza dimenticare che col vento degli ultimi giorni i cumuli di erba hanno intasato le caditoie. E poi si cerca di capire come mai il sottopasso Guarnaschelli si allaga. Mi auguro che attraverso la vostra redazione la Reset intervenga immediatamente togliendo il pericolo è nello stesso tempo di finire ciò che aveva cominciato nel mese di dicembre.

 

ILLUMINAZIONE/138

  • Giuseppe da via Calogero Zucchetto
    I cittadini residenti delle vie Zucchetto e Antiochia, nella zona di Acqua dei Corsari, lamentano che da oltre dodici giorni l’impianto è totalmente spento e questa situazione allarma fortemente gli abitanti, soprattutto le persone anziane. Per la salvaguardia della sicurezza dei cittadini e per una migliore qualità di vita è necessario che il servizio dell’illuminazione pubblica venga ripristinato urgentemente.

 

Segnalate alla pagina Facebook di Ditelo a Rgs, su Twitter @diteloargs o via mail a ditelo@gds.it. Per scrivere al sito: web@gds.it.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X