SERIE A

Vazquez: "Per ora salvo il Palermo
poi vorrei raggiungere Dybala"

di
campionato, palermo calcio, SERIE A, Franco Vazquez, Guillermo Barros Schelotto, Maurizio Zamparini, Palermo, Qui Palermo
Franco Vazquez

PALERMO. Franco Vazquez torna a parlare e quando lo fa non è mai banale. L’italo-argentino parla alla Gazzetta dello Sport, un’intervista in cui confessa di voler riabbracciare il suo amico Paulo Dybala ma al contempo spera di regalare una salvezza serena al Palermo. Vazquez inizia parlando anche dell’arrivo di Schelotto: “A Schelotto ho detto solo che Palermo è una città che vive di calcio, molto simile a tante città dell’Argentina. Ma lui non ha bisogno di consigli, anche se io sto qui da tempo, a Palermo sono maturato e di cose potrei dirne. È un leader, vuole lasciare il segno. Lui e il suo staff hanno usato le parole giuste prima della sfida con l’Udinese. Con Mijatovic non ho invece avuto ancora l’opportunità di parlare”.

Poi la rivelazione, futuro e Dybala: “Paulo è giovane e ha un talento incredibile, per questo si è imposto subito: non mi stupisco affatto e sono felice per lui. Gli voglio bene. Io intanto devo salvare il Palermo, poi certo mi piacerebbe un giorno tornare a giocare accanto a Paulo, insieme qui a Palermo abbiamo fatto grandi cose partendo dalla B: ero fuori lista e fui pescato da Iachini, lui veniva da un grave infortunio. Non posso permettermi sogni in questa fase: sono concentrato per raggiungere prima possibile la salvezza”. Vazquez incorona Quaison: “Per me è veramente forte, deve convincersene anche lui. Ha un’ottima visione di gioco e una forza eccezionale. Nazionale? Ci spero. Ma nel mio ruolo tanti in questo momento stanno facendo bene. Io rispetto le scelte di Conte, ma di sicuro vorrei tornare presto a vestire la maglia del Palermo”.

Ancora futuro: “Per ora salviamo il Palermo, poi si vedrà. Col presidente ho un ottimo rapporto e lo ringrazierò sempre perché è quello che ha sempre avuto più fiducia in me. Non so cosa succederà a giugno, non posso decidere io di andare alla Juventus, al Milan, all’Inter o altre squadre che lottano per obiettivi più importanti. Lui fa solo il bene della squadra, io devo chiudere la stagione con l’obiettivo che conosciamo”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X