PALERMO

Incendiava cassonetti all'Uditore: fermato 23enne

di
Denunciati anche due 20enni

PALERMO. Un ragazzo palermitano è stati fermato dalla polizia dopo essere stato sorpreso a incendiare dei cassonetti nel cuore della notte domenica scorsa. In manette e poi rilasciato B.E., di 23 anni, mentre sono stati denunciati tre 20enni.
Gli agenti di una pattuglia stavano svolgendo un servizio di controllo del quartiere Uditore quando hanno notato un cassonetto dei rifiuti in fiamme. I poliziotti hanno subito allertato i vigili del fuoco. Poiché c’era maltempo, hanno sospettato che l’incendio fosse di natura dolosa e hanno cominciato a perlustrare la zona per trovare eventuali persone sospette. All’incrocio tra la via Uditore e via Cimabue, gli agenti hanno notato un altro cassonetto in fiamme.

Vicino ai cassonetti c’erano due ragazzi che stavano dando fuoco con degli accendini ad alcuni capi d’abbigliamento che fuoriuscivano da un contenitore per la raccolta di indumenti usati. Gli agenti hanno chiamato rinforzi e con i colleghi di un’altra volante hanno fermato e bloccato i quattro giovani. Nelle tasche di alcuni di loro i poliziotti hanno rinvenuto gli accendini. I giovani non hanno potuto far altro che ammettere di aver dato fuoco ai cassonetti della zona, giustificandosi di aver fatto solo una “goliardata”.

I quattro sono stati condotti negli gli uffici di polizia per gli accertamenti. Li' la condotta ostile del 23enne e' proseguita, tanto che nei suoi confronti è scattata anche l'incriminazione per resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane dopo la convalida del fermo e' stato rimesso in liberta' e nei suoi confronti e' stato disposto l'obbligo di dimora.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X