Vertenza Almaviva, Camusso a Palermo: "Denunciamo assenza del governo"

PALERMO.  "Siamo fortemente preoccupati. Da marzo potrebbe arrivare per tanti di noi la mobilità". I lavoratori di Almaviva, nell'incontro nella sede di via Marcellini con il leader della Cgil Susanna Camusso e il segretario Cgil Palermo Enzo Campo, hanno esternato i loro timori sul futuro occupazionale e chiesto l'intervento del sindacato e confermato il sit-in di domani sotto palazzo d'Orleans a partire dalle 9. "Hanno chiesto che la vertenza Almaviva assuma un rilievo nazionale, hanno chiesto che se ne parli ogni giorni perché l'attenzione deve restare alta". Il segretario generale della Cgil ha rassicurato gli operatori del call center sull'interessamento della confederazione e della categoria. Ha parlato anche della necessità di una estensione ampia della carta dei diritti "perché non è possibile che aziende pubbliche come Enel facciano gare al massimo ribasso senza tenere conto dei minimi contrattuali".

"Siamo qua perché tutti stiamo facendo una battaglia per i diritti, che passa anche da voi. Abbiamo fatto cose importanti. Del lavoro, in questo Paese, si parla poco e male". "Nonostante questo - ha aggiunto Camusso - siamo riusciti a portare a casa la clausola di garanzia sociale per il cambio d'appalti. Quello dei call center è un settore che non ha mai vissuto una vita tranquilla, dove lavorano migliaia di lavoratori non più giovani che hanno ormai una storia alle spalle. E' uno dei settori in cui più esplicitamente si esercita il dumping, tra Nord e Sud, tra un'azienda e l'altra. E dove malgrado le norme sulle delocalizzazione, si continua a delocalizzare".

"Le gare al massimo ribasso sono vietate ma le aziende non se ne sono accorte. - ha osservato - Chiediamo che non si continui a scaricare sui lavoratori e ad accarezzare le imprese. Si cambi regime, si apra una nuova stagione per l'affidamento delle commesse delle grandi imprese, in cui si pretenda l'applicazione delle leggi in vigore".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X