Premio Pirandello, Puglisi: l'estro italiano ha identità robusta

PALERMO. Consegnati oggi a palazzo Branciforte a Palermo i riconoscimenti del premio di teatro Luigi Pirandello, che quest'anno ha visto trionfare Luca Micheletti, mentre Antonella Pandini è stata scelta per il testo «L'ascensore». A Roberto Herlitzka, invece, è stato assegnato il premio speciale alla carriera.

"Il premio Pirandello continua a riscuotere un grande interesse nel mondo teatrale e tra gli studiosi". Lo ha detto il presidente della giuria, Gianni Puglisi. Oltre a Micheletti, Herlitzka e Pandini, sono stati  per la saggistica Valentina Garavaglia e Alessandro Pontremoli. Garavaglia è stata scelta per "L'effimero e l'eterno", un saggio sull'esperienza teatrale di Gibellina promossa da Ludovico Corrao, mentre Pontremoli ha curato il volume "Danza e Rinascimento" sulla cultura coreica e le "buone maniere" nel Quattrocento. I tre autori, ha sottolineato Puglisi, sono stati selezionati tra tante opere presentate: 344 testi e 18 saggi. "Questa partecipazione testimonia - secondo Puglisi - che l'estro del teatro italiano ha un'identità robusta che merita di essere incoraggiata e premiata".

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X