PALERMO

Assemblea lavoratori Tecnis: più chiarezza sull'anello ferroviario

PALERMO. "Pretendiamo che si faccia chiarezza sul futuro del cantiere dell'anello ferroviario di Palermo e sulle retribuzioni arretrate. Domani si terrà l'incontro fra Tecnis e l'ente appaltante Rfi sul completamento dell'opera e in base all'esito di questa riunione, stabiliremo quali iniziative intraprendere". Lo ha dichiarato Antonino Cirivello, segretario generale di Filca Cisl Palermo Trapani che stamattina ha partecipato all'assemblea dei lavoratori della società, impegnati nella costruzione dell'anello ferroviario di Palermo.

"Occorre attendere con senso di responsabilità - ha aggiunto Cirivello - le decisioni che verranno assunte nel vertice di domani. A noi interessa che venga terminata l'opera, che siano saldate le spettanze dovute ai lavoratori e che ne vengano assunti altri, come previsto dal piano dei lavori. Creare oggi focolai di tensione è  inutile e ha come effetto solo quello di fomentare la rabbia dei dipendenti".

Gli operai della Tecnis sono senza stipendio da settembre e chiedono chiarezza sulle prospettive occupazionali e un incontro al prefetto di Palermo Antonella De Miro sulla vertenza. E' quanto emerso nel corso dell'assemblea dei lavoratori di questa mattina indetta da Filca, Feneal e Fillea. Dopo l'arresto di due imprenditori catanesi ai vertici della società nell'ambito dell'inchiesta sull'Anas, l'azienda è stata commissariata e attualmente occupa circa una trentina di operai.

"Siamo preoccupati- dice il segretario provinciale della Fillea-Cgil di Palermo, Francesco Piastra -, attendiamo l'approvazione del piano di ristrutturazione del debito richiesto dalla Tecnis da parte del tribunale di Catania; sull'azienda pendono un' interdittiva antimafia e un'indagine per corruzione che ha portato all'arresto dei vertici della società.Finora gli operai hanno ricevuto solo un acconto dello stipendio di novembre e dicembre, ma di fatto da settembre sono senza paga. Al prefetto di Palermo la convocazione di un incontro con il commissario della Tecnis, Rfi e il Comune. L'anello ferroviario è un'opera importante per la città e fondamentale per l'occupazione".

"Nei giorni scorsi l'azienda aveva assicurato la piena operatività - prosegue - ma il comune ha deciso di sospendere le autorizzazioni per scavare nuove trincee. Vogliamo chiarezza". Gli operai torneranno a riunirsi venerdì prossimo per decidere eventuali iniziative da mettere in campo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X