caldo, incendi, Palermo, Cronaca
VIGILI DEL FUOCO

Caldo record in Sicilia con punte di 23 gradi in pieno inverno. Incendi a Termini e Cefalù

Alcune squadre di pompieri sono state impegnate per evitare che le fiamme, provocate dal caldo record, potessero propagarsi e raggiungere le abitazioni

PALERMO. I vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere diversi incendi di sterpaglie nella zona di Termini Imerese e Cefalù. Alcune squadre di pompieri sono state impegnate per evitare che le fiamme, provocate dal caldo record, potessero propagarsi e raggiungere le abitazioni. Interventi davvero eccezionali a gennaio nel palermitano.

In questo periodo però si registrano temperature nettamente fuori stagione. Oggi si sono raggiunti picchi di 23 gradi.

Le temperature si mantengo al di sopra della media, soprattutto nel Centro-Sud, ma secondo le previsioni del Centro Epson-Meteo
fra martedì e mercoledì è atteso un primo calo delle temperature, che si avvicinerà alle medie stagionali.

Mentre la perturbazione numero 6 di questo gennaio 2016 sta abbandonando l'Italia, la numero 7 si prepara ad arrivare tra questa notte e domani, accompagnata da forti venti di Libeccio che fino a domani manterranno il clima eccezionalmente mite e renderanno i mari molto mossi o agitati con possibili mareggiate lungo le coste occidentali.

Su quasi tutta Italia si prevedono venti fino a molto forti o burrascosi, con raffiche fino a 90-100 chilometri orari su mari e regioni di ponente, in particolare tra Sardegna, Toscana e Liguria. Agitati o molto agitati i mari di Corsica e Sardegna e il mar Ligure, con probabili mareggiate lungo le coste occidentali della penisola e della Sardegna.

Per martedì si prevedono nevicate a quote molto basse sulle Alpi centro-occidentali e in Valle D'Aosta, piogge isolate sull'Umbria e sulle zone interne di Toscana e Lazio. Sarà un'altra giornata molto ventosa. Mercoledì, invece, qualche isolata pioggia potrà interessare il basso Tirreno e qualche nevicata sulle Alpi.

Sul finire della settimana è possibile, ma secondo il Centro Epson-Meteo «ancora da confermare», un brusco e sensibile calo delle temperature per l'irruzione di un nucleo di aria molto fredda proveniente dall'Est europeo.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Palermo: i più cliccati