DAI LETTORI

Palermo, in viale Campania il mercatino è un... tornado e rifiuti lungo il percorso Unesco

Pubblichiamo gli sms e le e-mail inviati a Ditelo a Rgs (in onda da martedì a sabato su Tgs e Rgs, vedi la pagina dei programmi TV) e alla pagina del Giornale di Sicilia su Facebook. Il numero accanto ai titoli indica le segnalazioni pervenute
Palermo, Voci dalla città
I dissuasori abbattuti in viale Campania dopo il mercatino, foto inviata da Luigi su WhatsApp al 335.8783600

RIFIUTI/1181

  • Benedetto Tresa da via Mongitore
    Ecco come si presenta via Mongitore, a pochi passi dal mercato storico di Ballarò e dal percorso Arabo-Normanno.
  • Nunzio Brugognone da via Aurispa
    Vorrei proprio conoscere il nominativo degli operatori ecologici preposti alla pulizia di via Aurispa, per complimentarmi personalmente con loro, considerato che da mesi non viene più effettuata alcuna pulizia. Forse i vertici dell’azienda Amia dovrebbero controllare l’operato dei loro dipendenti preposti alle varie strade e chiedere chiarimenti in merito. Che vergogna!

 

TRAFFICO/427

  • Luigi da viale Campania
    La foto è stata scattata all’incrocio di via Brigata Verona e viale Campania. Da mercoledì la situazione è ancora così: è il risultato del mercatino. I dissuasori vengono spostati e abbattuti per posteggiare camion e furgoncini. I vigili per controllare la zona ci sono, ma nessuno se ne accorge? Adesso molti utilizzano il passaggio «aperto» e lo attraversano con i motorini, rendendo pericolosa la circolazione. Ho cercato di segnalare il problema ai vigili, ma al centralino non risponde nessuno.
  • Carlo Montalto dalla Zisa
    La presente per segnalare la mancanza delle strisce pedonali e di un semaforo pedonale all’altezza del sovrappassaggio del parcheggio Emiri, che renderebbe più sicuro l’attraversamento stradale per recarsi alla relativa fermata del tram in direzione piazzale Einstein.

 

TRASPORTI/105

  • Alfredo Nocera­
    Linee bus soppresse o modificate prima che le info alle fermate venissero aggiornate. Risultato: cittadini e turisti in vana attesa di un mezzo pubblico che non passerà mai; anziani in piedi, stremati, invocando il sogno di una panchina alle fermate. Amministratori e funzionari pubblici abbiate il buon senso di vergognarvi! La rivoluzione della mobilità sostenibile è destinata a fallire miseramente, senza il coinvolgimento attento e rispettoso dei cittadini.
  • Sms firmato
    Ora che finalmente il tram è partito, sarebbe opportuno un biglietto unico con bus Amat e metropolitana. Palermo aveva bisogno di una metropolitana seria e capillare, non certo di un tram vista la limitata larghezza delle strade. Comunque visto che ora è operativo, bisogna integrarlo al massimo con bus e treni. C’è bisogno di parcheggi dove lasciare l’auto e girare coi mezzi. in attesa dell’anello e della metro leggera.

Segnalate alla pagina Facebook di Ditelo a Rgs, su Twitter @diteloargs o via mail a ditelo@gds.it. Per scrivere al sito: web@gds.it.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X