MASTER A PALERMO

Manager del turismo all'università, stage retribuito in 30 aziende

di
Iscrizioni entro il 4 marzo, per sei allievi dell’anno scorso esperienza in Florida. Da Planeta a Nh Hotels, da Charme e relax a Barbaro Group. Corso tutto in inglese, 9 borse di studio

PALERMO. Sono più di trenta le imprese del  settore turistico che offrono stage retribuiti a chi frequenterà il master di primo livello dell’Ateneo di Palermo in Hospitality management and Food and beverage, una porta di accesso alla professione di manager del settore turistico-alberghiero, con uno sguardo privilegiato all’enogastronomia.

Tra questi Planeta, Donnafugata, NH hotels, Charme & Relax, Capofaro Malvasia Resort (Isola di Salina), Ghs Hotels (Astoria Palace e Hotel Garibaldi), Grand Hotel Piazza Borsa, Pietro Barbaro Group (Hotel Mari del sud - Isola di Vulcano), Palazzo Brunaccini Boutique Hotel, Massimo Plaza Hotel, Errequadro, Prc Repubbliche, Mediterraneo Trave. E pure l’Hand on Sicily di New York, che dà la possibilità di effettuare lo stage negli Stati Uniti coprendo le spese di volo, vitto, alloggio e fornendo un rimborso spese mensile. Lo stage, che si effettuerà dal 1 giugno al 30 ottobre, verrà retribuito con un minimo di 400 euro dall’azienda ospitante. Il 50 per cento degli allievi dell’edizione dell’anno scorso ha trovato lavoro nelle aziende dove ha fatto lo stage.

Il master (unico nel Sud Italia, tutto in inglese e organizzato in collaborazione con l’Università della Florida) ha un costo di 3.800 euro, ma sono disponibili dieci borse di studio a copertura totale dei costi di iscrizione: nove borse Inps–Inpdap destinate ai figli dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione e una borsa offerta da Manageritalia. Infine, grazie alla convenzione stipulata con Unicredit, gli iscritti potranno chiedere un finanziamento a tasso zero per coprire i costi del corso. Il termine ultimo per le iscrizioni è il 4 marzo: il 13 marzo avranno inizio i colloqui di selezione e ad aprile partirà il corso.

Un’iniziativa su cui interviene l’assessore regionale al Turismo, Cleo Li Calzi. “Percorsi formativi di eccellenza come questo master costituiscono la leva per alimentare un settore strategico su cui l’intero sistema economico isolano ormai punta – dice -. La combinazione di aziende regionali del settore e stage all’estero il cui know how è sinonimo di altissima qualità dei servizi rappresenta una modalità per destinare alle strutture ricettive siciliane personale di elevate qualità, così come il mercato richiede”.

Sei allievi dello scorso anno sono appena tornati da Miami, dove hanno svolto un periodo di formazione di due settimane, dal 10 al 25 febbraio, in occasione della fiera turistica “Food Network South Beach Wine and Food Festival”. Si chiamano Alessandro Failla, Giampiero Mazzola, Mariagrazia Flavia Carmina, Viviana Tinnirello, Valentina Grutta e Donatella Donato “Un’esperienza unica – raccontano – abbiamo toccando con mano cosa sia la gestione di eventi turistici-enogastronomici di alto livello: dall’assistenza agli chef di fama mondiale durante i cooking show all’organizzazione di cene da 500 dollari a persona”.
Il master, giunto alla seconda edizione, è attivato dal Dipartimento di Scienze economiche aziendali e statistiche in partnership con la Florida International University e in collaborazione con l’Alta scuola del Collegio universitario Arces, dove si svolgeranno le lezioni. Info su www.arces.it/hfb.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X