IL CASO

Bracciante ucciso dalle forze dell'ordine a Piana, funerali dopo 64 anni

Damiano Lo Greco fu ucciso dalle forze dell'ordine il 18 gennaio 1951 durante una manifestazione per la pace

PALERMO. Si svolgeranno domani alle 11 a Piana degli Albanesi, i funerali di Damiano Lo Greco, il bracciante agricolo di 40 anni ucciso dalle forze dell'ordine il 18 gennaio 1951 durante una manifestazione per la pace e al quale le autorità del tempo negarono le esequie per ragioni di ordine pubblico.

A celebrarli, nella cattedrale San Demetrio Megalomartire, saranno don Luigi Ciotti e l'archimandrita Antonino Paratore. Saranno presenti i figli del lavoratore ucciso Serafino e Gaspare Lo Greco. Sono stati invitati ad intervenire nel corso del rito funebre il segretario generale della Cgil Sicilia Michele Pagliaro, il senatore Emanuele Macaluso, l'artista Ettore de Conciliis, il presidente della Regione Rosario Crocetta e il capitano dei carabinieri Paolo Del Giacomo, comandante della compagnia di Monreale.

I resti di Lo greco, che si trovavano in una sezione pericolante del vecchio cimitero, dopo la cerimonia religiosa saranno tumulati nella cappella dei caduti di Portella della Ginestra, dove interverranno il figlio Serafino Lo Greco e Mario Nicosia, sopravvissuto alla strage di Portella della Ginestra del 1 maggio 1947.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X