Maresca: su Barreto capitano decide il mister - Video

PALERMO. Enzo Maresca torna in campo e blocca le polemiche. In casa rosanero tengono banco i mancati rinnovi di Dybala, Barreto e adesso anche di Morganella, il cui contratto scade a fine anno. Il mercato, insomma, è già iniziato e le polemiche non mancano. Agli screzi tra Zamparini e Dybala, sono seguiti quelli tra il patron e il presidente doriano Massimo Ferrero per il mancato rinnovo di Barreto.

Il capitano, espulso nel finale contro la Lazio, è finito al centro delle polemiche. Si mette in discussione il suo attaccamento al Palermo. "Domenica il capitano c'è ed è Sorrentino - ha spiegato Maresca in conferenza stampa - Barreto è un bravissimo ragazzo e merita di avere la fascia quando gioca. Noi abbiamo uno spogliatoio con delle regole, c'è un allenatore che decide e noi siamo contenti che Eddy sia il capitano. C'è chi si affeziona e chi no, non voglio fare polemiche". In settimana si è parlato anche del modulo. Contro il Napoli, il Palermo è passato a 4 in difesa, tornando a 3 contro la Lazio.

Secondo Zamparini, sarebbe stato invece meglio mantenere il modulo con quattro uomini, che potrebbe consentire maggiore copertura. "Tutti i moduli possono essere giusti o sbagliati - ha detto Maresca - Con il Napoli è andata bene ma se avessimo perso allora la difesa a quattro sarebbe stata sbagliata, almeno così si sarebbe detto. Dipende dalla partita, può essere giusto giocare a tre, a quattro, a cinque o a sei. La squadra ha dimostrato di saper giocare in un modo diverso, questo non vuol dire che con la difesa a quattro vincevamo a Roma. Non c'è la controprova".

Di sicuro il centrocampista rosanero predilige i moduli più offensivi. "Se avessimo fatto ventiquattro 0-0 saremmo la miglior difesa con 24 punti, invece ne abbiamo 33 - ha ribadito - Apprezziamo le parole del presidente perché si può sempre migliorare, ma penso sempre sia meglio farne uno in più degli altri. Il presidente ha rilasciato delle dichiarazioni per cercare di migliorare la nostra situazione difensiva, ma noi già sappiamo che dobbiamo fare di più".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X