PALERMO

Nino u' ballerino premiato al punto Enel: fu denunciato per furto di energia

La cerimonia a Milano: è secondo in Italia tra i locali dello street food più votati in una competizione proposta dal sito www.cibodistrada.it. Dopo il furto di energia chiese scusa per la bravata

PALERMO. Antonino Buffa, detto Nino u' ballerino, il maestro dell'arte della preparazione della focaccia con milza nel suo negozio in corso Finocchiaro Aprile, a Palermo, ha vinto l'Oscar del cibo da strada 2015, la competizione ideata dal sito www.cibodistrada.it. Nino u' Ballerino era il secondo in Italia tra i locali dello street food più votati nella sfida dopo la porchetta di Venditti specialista dei panini a Luco dei Marsi (Aq) e prima delle michette con insaccati e formaggi dell'antico vinaio di Firenze. Nella sua categoria, carne e frattaglie, era primo: ha ricevuto 10360 voti. Ieri sera nel Punto Enel di Via Broletto a Milano si è svolta la sfida tra i dieci finalisti davanti la giuria capitanata da Mauro Rosati - autore del portale Cibodistrada e direttore denerale della Fondazione Qualivita - e composta da quattro donne esperte del mondo dell'enogastronomia: Chiara Maci, Food blogger Chiaramaci.com, Luisanna Messeri, Alice.tv e La Prova del cuoco, Elisa Poli, giornalista di Repubblica e Carlotta Girola, editor Dissapore.com.

La giuria ha assegnato l'Oscar a Nino dopo la preparazione di panini, frittelle, crepes, schiacciate dei venditori di cibo da strada provenienti da varie regioni italiane. Il pane ca meusa, panino morbido e tondo pieno di fettine di milza e polmone cotte nello strutto, ha sbaragliato il covaccino con salsiccia e stracchino, la puccia con porchetta, l'arancina fatta con due strati di riso, con un cuore di fonduta di Piacentinu Ennese Dop, i folpetti con salsa al prezzemolo, aglio, sale, pepe e una pioggia di limone, la schiacciata con sbriciolona, crema di carciofi, melanzane piccanti e la crema di pecorino. Sono stati premiati anche i 20 migliori locali regionali e gli 8 migliori locali per categorie di prodotto individuate durante il concorso.

La cerimonia al Punto Enel di Via Broletto a Milano e a Palermo fioccano le battute su Facebook e Twitter: Nino u' ballerino infatti nell'agosto scorso venne denunciato per furto di energia elettrica all'Enel col sistema dei magneti posti sul contatore per rallentare la lettura del consumo reale.  Nino ha già pagato ciò che doveva e ha chiesto scusa per la ''bravata che mi è costata cara sperando che non renda vani i miei sacrifici e anni di duro lavoro''.

Nino, focacciere da quattro generazioni, è finito anche sui giornali dopo l'arresto degli estorsori che lo avevano minacciato chiedendogli il pizzo e che lui nonostante le botte inseguì col coltello in mano. Nino il milzaiolo oggi pensa solo al suo premio per l'arte nobile dello street food e ricorda che l'anno scorso ha partecipato da ''maestro'' al Master of Management in Food & Beverage  alla Bocconi di Milano dove ha tenuto una company presentation illustrando la sua attività: preparare le buonissime focacce con milza e polmone al ritmo di salsa e merengue.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X