IL PRESIDENTE A PALERMO

Zamparini a colloquio con Iachini: più attenzione in difesa

di
Blitz del presidente “Mi faccio vedere per stimolare tutti"

PALERMO. Blitz. Maurizio Zamparini ha trascorso la giornata a Palermo per incontrare squadra e allenatore dopo la sconfitta di Roma e in vista delle prossime partite di campionato. Il presidente rosanero è arrivato in città per assistere alla seduta d’allenamento della formazione di Iachini e parlare al tecnico. “Mi faccio vedere per stimolare tutti. A Iachini e alla squadra voglio dire che bisogna coprirsi meglio, che bisogna andare in campo con altro spirito – ha dichiarato Zamparini a Tuttosport -. Le mie sono critiche costruttive e con Iachini non c’è nessun problema. E’ uno degli allenatori più bravi avuti alle mie dipendenze, c’è sempre stato un filo diretto e schietto. A me non interessa la difesa a tre o a quattro, a me preme che il Palermo si difenda meglio. Munoz? Mai pentito di averlo lasciato libero. Giocatori come lui e Barreto se ne trovano, diverso è quando parliamo di gente come Dybala e Vazquez – ha dichiarato il patron friulano -. A Barreto abbiamo offerto un milione e centomila euro per tre stagioni, ma ha detto no. Noi non possiamo andare oltre, dobbiamo tenere d’occhio il bilancio, altrimenti si corre il rischio di fare la fine del Parma”.

“Sono arrivato stamattina qua a Palermo - ha detto -, ho incontrato lo staff amministrativo in sede dove ho fatto vedere il mio bilancio di fine anno e il mio bilancio dell’anno prossimo, quest’ultimo sarà molto buono per portare Palermo all’autosufficienza senza aver bisogno di plusvalenze come quella che avremo quest’anno con la partenza di Dybala”. Racconta così il suo blitz a Palermo, il presidente rosanero, Maurizio Zamparini, intervistato ai microfoni del sito ufficiale. “Abbiamo lavorato su quello, sono tranquillissimo. Abbiamo già una buona squadra, arriveranno 4-5 elementi a supportare quelli che usciranno, perché qualcuno uscirà”. Zamparini torna sullo sfogo post Lazio: “La rabbia la smaltisco la sera stessa della partita, durante la notte. Mi sfogo dopo la partita, io mando i messaggi prima, poi vedo che non mi ascoltano e che avevo visto bene io – racconta -. Non chiedo la difesa a 4, ma pensando agli uomini che abbiamo non sono veloci per la difesa a 3 e non siamo in serie B. Non dobbiamo solo fronteggiare le ripartenze degli altri. La mia reazione dopo Lazio-Palermo? Io pretendo il buon senso di non prendere due gol a partita, se i tifosi del Palermo sono contenti così…”.

Poi su Vazquez: “Ho detto a Iachini di guardare bene quel Vazquez. Lui dopo un paio di allenamenti mi ha subito detto che avevo ragione e che si trattava di un ottimo giocatore. Iachini sa far crescere moltissimo i giocatori, è uno dei suoi grandi meriti – ha aggiunto -. I pregi ce li ha, ma ha anche i difetti. Segniamo tanti gol, non c’è da migliorare niente da questo punto di vista, ma la difesa prende troppi gol”. E infine su Dybala: “Ci sono i maggiori club che mi hanno telefonato, sia quelli inglesi ma anche il Psg in Francia. Io voglio parlare solamente coi presidenti. Il ragazzo è molto bravo, incontreremo e troveremo un accordo con la famiglia ma anche con il procuratore”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X