CONSIGLIO COMUNALE

Palazzo delle Aquile, tante assenze fra i consiglieri-deputati

di
La classifica delle presenze: sempre in aula Tramontana e Pizzuto, quasi mai Piccione e Clemente, eletti alla Camera e all’Ars

PALERMO. Novantadue. È questo il numero di sedute valide del Consiglio comunale dal primo gennaio al 31 dicembre del 2014. In un anno Sala delle Lapidi ha approvato 1.234 atti. Non tutte delibere che meritano discussioni approfondite. Perché, infatti, in questo grande calderone ci sono 16 mozioni, 87 verbali (una formalità), 1.080 debiti fuori bilancio (tecnicamente sono delibere a tutti gli effetti) e 51 provvedimenti rubricati sotto la voce «varie», le delibere vere e proprie.

Questi dati si portano dietro, a consuntivo, anche quelli relativi alle presenze dei consiglieri. Ci sono gli stakanovisti che non sono mai mancati a un appuntamento, come Maria Pia Tramontana e Cosimo Pizzuto (entrambi del Mov139) che hanno fatto l’en plein o quasi come Giulio Tantillo (di FI) e Filippo Occhipinti (Idv).
All’estremo opposto, però, ci sono quelli che rarissimamente mettono il naso in Consiglio. Si tratta di coloro che ricoprono contemporaneamente (ma senza percepire la doppia indennità) la carica di parlamentare, nazionale o regionale. L’assenteista in assoluto più tenace, a leggere i dati elaborati dallo staff del Consiglio, è Teresa Piccione.

L'ARTICOLO INTEGRALE NELLE PAGINE DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X