SERIE A

Iachini: "Il capitano lo decido io e continuerà ad essere Barreto"

Il mister rosanero parla in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Lazio

PALERMO. «Barreto? Il capitano lo decido io ed è Barreto, continuerà ad esserlo, andiamo avanti senza pensare troppo al resto». Questa la secca risposta del tecnico del Palermo Giuseppe Iachini alla domanda sul capitano rosanero che non ha rinnovato il contratto con il club di Viale del Fante. «Se ci sarò io il prossimo anno? Sono qui e ho un contratto. Passiamo alla domanda successiva...».

Dopo la bella vittoria sul Napoli che ha  riacceso l'entusiasmo in seguito alla brusca frenata di San Siro  contro l'Inter, altro avversario insidioso per il Palermo, atteso  all'Olimpico dalla Lazio. La classifica dice che ci sono in palio  punti per l'Europa, ma il tecnico Giuseppe Iachini ribadisce il  suo pensiero: «È un'altra tappa di avvicinamento al nostro  percorso - spiega in una affollata conferenza stampa, con ospiti  d'eccezione Ficarra e Picone che presentavano una partita di  beneficenza in programma al Barbera il 6 giugno - La salvezza  prima possibile per poi andarci a giocare tutto nel finale». Un  avversario che all'andata fece molto male al suo Palermo  imponendosi per 4-0, punteggio comunque troppo pesante per quello  che fu l'andamento della partita. «Il 4-0 dell'andata? Dispiace,  ma fa parte del calcio, è stato un match che ci ha lasciato  sensazioni positive perchè siamo usciti comunque dal campo con  gli applausi di tutto lo stadio. Solo in una piazza come Palermo  può accadere una cosa del genere, i tifosi hanno apprezzato il  gioco della squadra e quello che avevano dato i giocatori in campo  per cercare di far bene». È stata un'altra settimana non priva di  ostacoli, vedi il mancato rinnovo contrattuale di Edgar Barreto  (che si sarebbe accordato con la Sampdoria per la prossima  stagione) e le parole non proprio tenere del presidente Zamparini  nei confronti del capitano «Sostituire Dybala sarà  difficilissimo, mentre rimpiazzare Barreto sarà facilissimo».

«Da uomo di sport non voglio pensare a cose del genere. Penso che le dichiarazioni siano figlie di una telefonata rubata. Certe parole non fanno parte del mio vocabolario, le vittorie si conquistano sul campo, con sacrifici e sudore, non conosco altri modi», ha detto Iachini commentando le parole del presidente della Lazio Claudio Lotito nella telefonata con il dirigente dlel'Ischia Iodice.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X