DAI LETÙT

Alberi e buche, attraversamenti... a ostacoli a Palermo

Pubblichiamo gli sms e le e-mail inviati a Ditelo a Rgs (in onda da martedì a sabato su Tgs e Rgs, vedi la pagina dei programmi TV) e alla pagina del Giornale di Sicilia su Facebook. Il numero accanto ai titoli indica le segnalazioni pervenute.

Rifiuti/544

Ferdinando Caronia

da piazza Edison

Vi segnalo una palude a cielo aperto come da immagini (foto 1). Oltre all’ennesimo scempio di una città incivile, la curiosità è che ci sono una ventina di cestini urbani, per intenderci quelli cilindrici che sono collocati un po’ per tutta la città, laddove non vengono rubati, divelti o bruciati. Ho cercato di contattare l’Amia e il Comune, ma ho preferito mandare pure un messaggio a voi... tanto per gradire. Questo bel segno di civiltà si trova a piazza Thomas Edison, vicino via Libertà.

 

Salvo

da via Bonomo

Sono residente in via Gabriele Bonomo. È già passato un mese. E siamo ancora invasi dalla spazzatura... tutto questo avviene proprio di fronte ad una caserma.

 

Claudio

da via Cirrincione

C’è un marciapiede dimenticato in via Andrea Cirrincione. Siamo a pochi passi dalla Fiera del Mediterraneo. Qui tutti si permettono a buttare rifiuti e nessuno multa nessuno.

 

Maria Amato

dal centro storico

Non possiamo fare proprio nulla per evitare lo scempio della spazzatura sparsa in ogni luogo nel centro storico? Diciamo che potremmo vivere di turismo ma ce ne freghiamo di lasciare i posti puliti. I cestini gettacarte forse andrebbero potenziati per evitare che si formi sempre sporcizia. Ci vuole più senso civico.

 

Buche/109

Pianelli

da via Mancini

C’è una voragine apertasi qualche mese fa e ad oggi si allarga e sprofonda sempre più ma nessuno interviene. Si trova in via Mancini, traversa di via Ernesto Basile. Rap, Comune, vigili e forse Amap sono stati lì per un sopralluogo ma hanno scattato foto e niente più. Sotto il materiale di risulta coperto da parte di un tavolo, l’asfalto in alcuni punti é vuoto. Proprio lì sotto si trova la condotta fognaria e si presume che man mano che sprofonda il terreno, si stia intasando del tutto.

 

Maurizio Castagnetta

da via Pasquale Calvi

In via Calvi, all’altezza del numero civico 9, c’è un marciapiede in cui si apre una grossa buca profonda sei metri. Da circa 20 giorni è aperta e nessuno fa niente.

 

Alice

da via Roccaforte

Nonostante i solleciti nessuno ha tolto la buca che si trova vicino all’attraversamento pedonale. Chi deve portare un passeggino o è in sedia a rotelle deve fare un percorso a dir poco pericoloso per evitare di essere travolto dalle auto. E la via Marchese di Roccaforte è pericolosa e sempre trafficata.

(Nel caso di strade dissestate non inserite in programmazione, la Rap interviene secondo criteri di urgenza. Lo scorso anno sono stati eseguiti oltre 14 mila interventi, il 53 per cento dei quali su strada. In media, le squadre eliminano mille buche al mese. La Rap ha attivato il servizio di segnalazione telefonica ed email per le situazioni di pericolo e degrado riguardanti le strade e i marciapiedi che ricadono in territorio comunale. Numero Verde: 800237713, email: protocollo@rapspa.it. Pec: rap.spa@cert.comune.palermo.it. Attualmente il servizio di emergenza è attivo in h24 ed è coperto da 5 squadre che a rotazione coprono interamente la giornata).

 

Roberto

da piazza Don Bosco

Il marciapiede che si trova in piazza don Bosco, davanti a un bar è pieno di buche ed è completamente distrutto dalle radici di un albero. La cosa assurda è che si trova proprio davanti alle strisce pedonali. Per attraversare in sicurezza... si fa per dire...

 

Lavoro/98

Salvo

sui cantieri di servizio

Ma sono partiti i cantieri di servizio? Non si sa nulla da tempo...

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X