MALTEMPO

Bufera di neve investe le Madonie, Forestale al lavoro per liberare le strade

di
In particolare sono stati colpiti i comuni di Polizzi Generosa, Castellana Sicula, Petralia Sottana, Collesano, Ganci

PALERMO. Un'altra notte di emergenza in tutto il comprensorio madonita. Una bufera di neve ha investito buona parte del territorio e, in particolare, i comuni di Polizzi Generosa, Castellana Sicula, Petralia Sottana, Collesano, Ganci. La situazione d'emergenza era stata segnalata a tutti i sindaci delle Madonie, alcune ore prima dal servizio Meteomont del Corpo Forestale regionale, che in collaborazione con il Cfs, con il Comando Truppe Alpine e con l'Areonautica Militare, effettua un monitoraggio giornaliero delle condizioni meteonivometriche nei comprensori montani siciliani: Etna, Madonie e Nebrodi.

La scorsa notte era scattata l’allerta.  A richiedere l'intervento della Forestale, è stata la Compagnia dei Carabinieri di Petralia Sottana. Il mezzo speciale del Corpo Forestale è entrato in funzione e insieme ad alcuni mezzi dell'Anas ha lavorato incessantemente per ore, liberando i tratti viari principali e permettendo il transito alle autovetture di privati ma anche a diversi mezzi di soccorso rimasti bloccati dalla neve.

Intanto, una frana, provocata dal maltempo, ha interrotto oggi la strada provinciale 53 nel territorio di Sclafani Bagni, in provincia di Palermo. Una parte del costone roccioso ha ceduto e massi e fango si sono riversati sul manto stradale bloccando il transito delle vetture in contrada Zagara. Per diverse ore sono stati impegnati i vigili del fuoco e il personale della protezione civile ei cantonieri della Provincia. Sono intervenuti anche i carabinieri. La zona è stata transennata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X